I bambini fino ai 5 anni di età fanno fatica a nominare e a riconoscere le proprie emozioni, soprattutto quelle negative come la rabbia. Per questo motivo possono sentirsi sopraffatti e impotenti dinnanzi ad esse. Riconoscere la rabbia è un primo passo per riuscire a gestirla.

Qui sotto la video-recensione del libro.

I bambini di oggi fanno sempre più fatica ad annoiarsi. Sono spaventati da quegli spazio di gioco libero che si creano durante le attività strutturate della loro giornata. Non sono forse più abituati a stare senza fare niente. Probabilmente il fatto che i genitori saturino il loro tempo libero con molte attività extra-scolastiche è controproducente. Eppure annoiarsi è importante per poter sviluppare alcune capacità intellettuali come la creatività. I bambini spesso sono immersi nei loro videogiochi a discapito dell’esplorazione del mondo reale che c’è fuori dalle proprie case. Attraverso questo albo illustrato di Beatrice Alemagna, il bambino può scoprire che anche in “una giornata di niente” possono succedere delle cose incredibili.

Qui di seguito il link della video-recensione: