Quante volte i bambini promettono di fare i bravi, ma poi non ci riescono? Diventare grandi e consapevoli dei propri errori non è semplice, ci vuole impegno. L’ adulto però può aiutare il bambino con la pazienza e dandogli la possibilità rimediare. Proprio come accade a George ed Harry, i due protagonisti di questa storia.

“Dentro di me, fuori di me” è un libro che fa parte della linea editoriale 0-3 della Franco Cosimo Panini. Una linea pensata per accompagnare i più piccoli nel loro sviluppo evolutivo.Dentro di me, fuori di me è un libro con delle canzoni che aiutano i bambini a riconoscere e a familiarizzare con i segnali involontari del proprio corpo (lacrime, pipì, cacca, sangue, ecc..)

I bambini sono molto ambivalenti rispetto alla figura del lupo. Ne sono tanto attratti quanto spaventati. Attraverso alcune letture sui lupi è possibile esorcizzare tale paura.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità definisce la balbuzie “un disordine nel ritmo della parola per cui il paziente sa cosa vorrebbe dire, ma nello stesso tempo non è in grado di dirlo a causa di arresti, ripetizioni e/o prolungamenti di un suono che hanno carattere di involontarietà”.

In età scolare può essere molto spiacevole balbettare davanti agli altri: non mancano le prese in giro e gli atti di bullismo. Il libro “Tartattà”ci permette di entrare in modo semplice e diretto nel mondo di chi questa difficoltà la vive, come il protagonista Basilio Tamburo (soprannominato Tartattà).

Una storia in cui i bambini che soffrono di balbuzie potranno rispecchiarsi. Libro consigliato a partire dai 6 anni.

Quanti tipi di famiglie esistono? Cosa rende una famiglia speciale? Seguiamo piccolo uovo nella sua avventura per scoprire la bellezza della diversità. Un libro da utilizzare anche a partire dai due anni e mezzo per i dialoghi immediati e le illustrazioni colorate che rappresentano animali (per il bambino piccolo è più facile immedesimarsi).

 

Un libro utile per quelle famiglie che con l’autismo ci convivono tutti i giorni o per quelle insegnanti che vogliono introdurre la tematica in classe.

Nel libro “È non è” a parlare è un bambino che descrive sua sorella autistica. Una sorella rebus che lui non riesce a capire. A volte ne ha paura, ma quando sua sorella si placa e lo abbraccia è un momento magico.

Le illustrazioni di Chiara Carrer portano in luce l’impatto sofferente di questa bambina, grazie alla matita più volte ripassata che si fa pesante.

Molte volte i bambini vivono con ansia alcuni malesseri corporei (es. febbre, mal di pancia) o si sentono turbati dalle loro paure (es. lupo, brutti sogni). Attraverso il libro di Bruno Tognolini “Mal di pancia calabrone” , il bambino e i genitori possono scegliere tra cinquanta filastrocche la formula magica per allontanare la paura del momento e far accadere cose belle.

 

Quando due genitori si separano il bambino ha il timore di essere abbandonato e di non essere più amato.

È un momento davvero difficile da affrontare sia per il bambino che per la sua famiglia.

“Due nidi” parla dell’argomento in modo rassicurante utilizzando un linguaggio semplice che sia avvale della rima per arrivare anche da dei bambini molto piccoli.

I bambini fino ai 5 anni di età fanno fatica a nominare e a riconoscere le proprie emozioni, soprattutto quelle negative come la rabbia. Per questo motivo possono sentirsi sopraffatti e impotenti dinnanzi ad esse. Riconoscere la rabbia è un primo passo per riuscire a gestirla.

Qui sotto la video-recensione del libro.

I bambini di oggi fanno sempre più fatica ad annoiarsi. Sono spaventati da quegli spazio di gioco libero che si creano durante le attività strutturate della loro giornata. Non sono forse più abituati a stare senza fare niente. Probabilmente il fatto che i genitori saturino il loro tempo libero con molte attività extra-scolastiche è controproducente. Eppure annoiarsi è importante per poter sviluppare alcune capacità intellettuali come la creatività. I bambini spesso sono immersi nei loro videogiochi a discapito dell’esplorazione del mondo reale che c’è fuori dalle proprie case. Attraverso questo albo illustrato di Beatrice Alemagna, il bambino può scoprire che anche in “una giornata di niente” possono succedere delle cose incredibili.

Qui di seguito il link della video-recensione: